OTTIMIZZAZIONE ARCHITETTURA SEO

 

“KABAJURAWEB” Agenzia in “Poggibonsi” Siena  desidera dare una spiegazione di cosa significa esattamente “posizionamento Seo”  ed i processi di posizionamento, per facilitare coloro che non sono del settore.

Con il termine ottimizzazione per i motori di ricerca ( Search Engine Optimization,) ( Acronimo di  SEO) si intendono quelle attività che migliorarano la scansione, l’indicizzazione o il posizionamento di un’informazione o contenuti presenti nel Sito Web, da parte dei Crawler (detti anche Bot) dei motori di ricerca (ad esempio Google, Yahoo, Bing, Yandex, Baidu ecc.) questo per  migliorare o mantenere il posizionamento ottenuto nelle SERP (pagine di risposta alle interrogazioni degli utenti del Web).

 

“KABAJURA WEB” grazie alle tecniche di “Ottimizzazione SEO” migliorerà il posizionamento (ranking) del Sito Web nei Motori di Ricerca, per ottenere un aumento del volume di traffico organico “L’ottimizzazione SEO” può essere affiancata o integrata dalla differenziazione dei motori di ricerca  e questa operazione può far aumentare il traffico diretto. I risultati organici più alti nella SERP hanno una maggiore  probabilità di venire visualizzati e quindi di essere eventualmente cliccati con una  percentuale maggiore dagli utenti, rispetto a quelli visualizzati nella parte centrale o bassa della pagina.

Le attività SEO che svolgiamo sono molteplici e la loro  suddivisione può essere in on page (cioè sulla pagina web) ed off page (attività svolta in elementi esterni al sito) e vengono basati su una lunga lista di segnali di ranking, chiamati «Fattori SEO».

Le lavorazioni SEO”si distinguono in:

  • ottimizzazione del Server
  • ottimizzazione Java Script e CSS
  • ottimizzazione delle stringhe di codice e convalida W3C 
  • della struttura del sito e del menu di navigazione;
  • dei contenuti tra quali (testi o le immagini presenti nelle pagine)
  • i link interni al sito;
  • dell’usabilità e fluidità del sito;
  • dell’accessibilità alle informazioni da parte dei Crawler dei motori di ricerca;
  • dei codici sorgente e dei dati strutturati;
  • dei baklink (link provenienti da siti esterni);
  • immagini e video.

Tutte le attività di ottimizzazione nei i motori di ricerca comprendono svariate lavorazioni tecniche e sono  effettuate sia sul codice HTML che sui contenuti delle pagine web del sito, nonché sulla parte ipertestuale complessiva del dominio Web presente negli archivi del motore di ricerca. La qualità e le quantità di collegamenti ipertestuali di altri domini Web, che vanno a puntare ad un determinato dominio, sono determinanti per il “posizionamento” del dominio considerato, indispensabile è, anche l’attività esterna al Sito, normalmente lavorata con tecniche Link Building (diffuso è il guest posting).

L’ottimizzazione per i motori di ricerca (SEO) si distingue dal(SEM) “Search Engine Marketing”in quanto l’obiettivo è del posizionamento nelle SERP organiche e non negli spazi allocati per risultati Pay per click (denominate campagne pubblicitarie a pagamento). Le attività SEO offrono risultati nel breve, medio e lungo periodo in base alle difficoltà di posizionamento derivanti dal numero di competitor mentre l’effetto dei Pay per click è immediato.

La nostra professionalità nell’ottimizzazione su i motori di ricerca è il SEO (search engine optimizer), che lavora in stretto contatto con le altre figure legate al mondo Web Marketing, come ad esempio sviluppatori, grafici, esperti di Marketing nei Social, etc., lavorazioni che difficilmente possono essere fatte da un solo elemento.

 

 

A livello di dominio quali situazioni sono più rilevanti

Riguardo al dominio le situazioni più rilevanti sono:

  • Anzianità del Dominio ;
  • Le parole chiave nel dominio di secondo livello;
  • I back link che riceve da altri siti;
  • La navigazione deve essere sicura HTTPS

 

Il settore social

Consideriamo che il numero di Like o Follower nei Social Network (esterni ai motori di ricerca) possono portare un beneficio al Sito Web, compreso le condivisioni e i tweet, però non è chiaro se questo dato sia o meno un ranking signal, ma molti esperti SEO concordano sul fatto che essi influenzino gli algoritmi dei motori di ricerca.

 

LE  interazionI dell’utente

  • Tutte le interazioni possono avvenire in modo organico (CTR) CLICK-THROUGH-RATE mentre la frequenza di rimbalzo (Bounce Rate)è il valore che mette la durata della sessione ( pagina visitata) DWELL TIME frequenza di rimbalzo.
  •  

I fattori di backlink “dofollow”

I Backlink sono stati gli elementi più rilevanti a livello SEO andando ad incidere notevolmente sul posizionamento.

  • I backlink “dofollow”: molto determinanti in base al numero, preferibilmente provenienti da siti con indirizzi ip  diversi e contestuali (contenuti semanticamente coerenti);mentre il  text dei Backlink: viene utilizzato per determinare la pertinenza del link rispetto all’argomento trattato. Non è strano che, a tale riguardo, il testo delle ancore spesso coincida con le ricerche che vogliamo ottimizzare, specie nelle campagne di Link Building più “spinte” e più rischiose in termini di penalità, sono il numero di Backlink che provengono da fonti autorevoli, come testate giornalistiche, siti web famosi, ufficiali, governativi, ecc.
  • Il numero di link esterni della pagina da cui proviene un backlink: grazie al collegamento esterno crea meno problemi ad ognuno di essi ed è importante poiché la Link Juice si distribuisce sulla totalità dei link esterni, cosi i link “dofollow” sono così rappresentati in codice HTML:

 

Ottimizzare un file PDF

L’ottimizzazione di in formato PDF prevede alcuni interventi al momento della creazione del file.

I passaggi più importanti da fare correttamente ai fini del posizionamento nelle SERP di un PDF sono:

  • il nome del file, se è scritto in più chiavi utilizzare il trattino per separarle; ad esempio, se il file PDF parla di stampanti laser utilizzeremo il seguente nome file: stampanti-laser.Pdf
  • le proprietà interne al documento: cliccare su “File” – “Proprietà” e compilare obbligatoriamente il “Titolo”, “Oggetto” (che si chiama description), “Autore” (potete mettere il nome del Sito) e “Parole chiave”, ma se il documento non dovesse avere un titolo, sarà Google ad attribuirne uno. Sarà meglio, indicare il titolo da dare al documento utilizzando per il font: Verdana, Italico e Centrato.

Per l’inserimento di un link cliccabile all’interno delle pagine, si sà che un file pdf viene letto da Google come una pagina Web a sé stante e risulta, pertanto, un Backlink al proprio sito. L’importante è tematizzare il link, cioè inserire l’esatta pagina di riferimento. Esempio, avendo un PDF che parla di stampanti laser su un portale di stampanti, è meglio inserire un link alla pagina che parla esattamente di stampanti.

RD WhatsApp